Ricetta: riso ai funghi porcini IGP

Se la domanda è, ‘come posso preparare un buon risotto con i funghi?’ Ebbene, credo siate nel posto giusto!

Oggi infatti, vi vogliamo parlare del fungo IGP di Borgotaro, di cui sicuramente ne avrete apprezzato la qualità che lo rende così saporito; non possiamo chiamarlo solo ‘porcino’, ma fungo porcino IGP di Borgotaro, una vera e propria prelibatezza.

In effetti questo fungo, è l’unico ad avere un’indicazione geografica protetta (IGP) in Europa: ebbene si, un fungo, così territoriale, veramente amato e conosciuto in varie parti d’Italia e del mondo.

Il risotto ai funghi porcini, non è che uno dei tanti modi d’impiego di questo prodotto, uhmm che bontà! Sembra di sentirne il profumo, ora in questo istante!

Dicevamo che i funghi porcini di Borgotaro IGP, dal sapore unico, sono ottimi in diversi piatti della tradizione, oggi noi vi proponiamo la nostra ricetta, semplice, quella che ci faceva la nostra amata nonna.

I funghi che potete utilizzare, possono essere freschi o secchi: l’importante è che i funghi freschi, non siano lavati ma soltanto raschiati con un coltellino, per togliere le varie impurità come terriccio e fogliame, e passati con un panno umido.

Mentre se utilizzate i funghi secchi, vanno sciacquati e lasciati in ammollo in acqua tiepida per mezz’ora almeno, per farli rinvenire. Noi consigliamo i funghi freschi, per il loro intenso sapore.

Curiosità dove si trova questo fungo? (Indicazione Geografica Protetta)

La zona di produzione del Fungo di Borgotaro IGP ricade nei comuni di Albareto, Borgo Val di Taro, Bedonia, Berceto, Compiano, Tornolo tutti comuni in provincia di Parma ed inoltre nei comuni di Pontremoli e Zeri in provincia di Massa-Carrara.

RISOTTO AI FUNGHI PORCINI IGP (ricetta)

Tempo occorrente: 30 minuti con cottura del riso

DOSI PER 4 PERSONE:

350 gr di riso carnaroli

3 porcini freschi oppure funghi secchi circa 35 gr

1 scalogno

1/2 bicchiere di vino bianco fermo

200 ml di brodo di carne

80 gr di burro di qualità

sale, pepe q.b.

abbondante Parmigiano Reggiano grattugiato

PROCEDIMENTO:

Pulite i funghi dalle impurità e con un panno umido passateli per bene, procedete con il taglio dei funghi per il senso della lunghezza e fate delle lamelle sottili oppure potete tagliare prima i gambi e poi i cappelli, dopodichè posizionate una pentola sul fuoco nella quale verserete lo scalogno tagliato a pezzettini piccoli, unite un po’ di burro, fate soffriggere fino a quando diventa trasparente, poi aggiungete il riso e fatelo tostare un minuto o due.

Nel caso utilizzaste funghi secchi, come sopra specificato, procedete al risciacquo, e dopo all’ammollo in acqua tiepida per almeno mezz’ora, e tagliateli in piccole parti.

Ora aggiungete il vino e fate sfumare completamente; a questo punto potete aggiugere un po’ di brodo bollente, poi i funghi tagliati.

Continuate a bagnare con il brodo bollente che aggiungerete man mano che si asciuga.

Continuate così fino alla completa cottura del riso, continuando a mescolare di tanto in tanto.

Aggiustate di sale e pepe a piacimento.

A cottura ultimata, aggiungete il burro rimanente, il parmigiano reggiano grattugiato a volontà, e servite ben caldo.

Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Icons Powered by Acurax Web Design Company